FUTSAL WIN TIME: ANCORA E ANCORA E ANCORA…

By
Updated: marzo 13, 2017
14257533_889990451132340_5347754413098277207_o

Ancora una vittoria (17^) che vale la C1: battuto in il Monopoli per 5-2.

 

Sul campo di casa “C. Cavaliere” di Latiano, il Futsal Win Time raggiunge la meta della vittoria matematica del campionato con 5 giornate di anticipo, battendo la seconda in classifica che era l’unica che ancora teneva in vita il lumicino di un solo punto mancante, che avrebbe potuto far slittare i festeggiamenti.

Dopo un primo tempo arrembante ma senza risultati positivi, anzi con uno svantaggio di due gol frutto di poche azioni avversarie, nella ripresa i Blancos hanno cambiato registro e la musica è cambiata. Con il solito Balestra a dare la stura, è arrivata la goleada del sorpasso fino al 5-2 finale.

 

Marcatori: Balestra (3) Misuraca e Lupoli per il Futsal Win Time;

Campanelli e Cardone Nicola per l’Audace Monopoli.

 

Convocati per questo incontro a disposizione di mister Marelli:

i portieri Rametta e Turrisi;

i giocatori di movimento: Leporini, Di Giulio(VK), Lupoli, Taccone, Filomena, Ciracì, Misuraca, Perseo, Balestra, De Giorgio(K).

 

Primo tempo con un netto predominio di gioco e possesso palla da parte dei  padroni di casa costantemente nella metà campo avversaria con qualche puntata in contropiede degli ospiti che hanno però fruttato loro due gol.

Il primo è frutto di una ripartenza ha portato Campanelli solo a centro area ed è stato facile per lui mettere la palla dove Rametta non poteva arrivarci.

Il secondo arriva su rigore concesso per un fallo in area di Ciracì con Cardone che va al tiro spiazzando Rametta con un tiro sulla sua destra.

Un tiro di Balestra che colpisce la traversa e ricadendo dà l’impressione del gol ma il pallone rimbalza al di qua della linea. Molti interventi risolutivi del portiere monopolitano fanno si che il risultato non cambi fino al duplice fischio: Futsal Win Time – Monopoli: 0-2.

 

Del secondo tempo non ci rimane che raccontare le gesta di bomber Balestra e compagni.

É Mimmo Balestra ad aprire le danze con una sassata rasoterra che passa sotto le gambe dell’avversario e si insacca a fil di palo sulla sinistra del portiere.

Il secondo gol è ancora suo: ricevuta palla sulla sinistra da De Giorgio, di prima intenzione, lascia partire un destro ad incrociare sul secondo palo dove il portiere non arriva.

Il terzo gol è di Misuraca che raccoglie un passaggio a centro area di Perseo e con un preciso sinistro supera il portiere per il gol del sorpasso: 3-2.

Il 4-2 è opera di Lupoli che è lesto a raccogliere al volo di destro una corta respinta del portiere su tiro di De Giorgio.

Il quinto e definitivo gol e ancora di Balestra che in una ripartenza, con gli avversari che giocavano col portiere di movimento, si trova da solo contro il giocatore-portiere e lo spiazza come se tirasse un rigore. 5-2

Splendida prestazione anche del portierone Rametta che, se nel primo tempo ha avuto poco da fare prendendo incolpevolmente due gol, nel secondo tempo è salito sugli scudi fermando ogni velleità di rimonta degli avversari con una bravura e prontezza di riflessi da par suo.

Al triplice fischio c’è tempo solo per i festeggiamenti per l’obiettivo raggiunto.

 

A questo punto non ci rimane che ricordare tutti i protagonisti che hanno reso possibile questa grande impresa a cominciare dai portieri Christian Rametta e Tony Turrisi; il capitano Fabio de Giorgio ed il vice capitano Tony Di Giulio e poi bomber Balestra, Lupoli, Misuraca, Taccone, Perseo, Ciracì, Leporini, Filomena, Saponaro, Spinelli, Marinotti, fino a coloro che pur non facendo più parte della squadra, ma finché sono stati in rosa hanno dato il loro contributo: Passiante, Nuzzo, Valente e Scarnera che ringraziamo di cuore.

 

Lo staff sportivo e dirigenziale con in primis mister Giordano Marelli che ha saputo gestire e guidare i giocatori in questa vertiginosa cavalcata; il prof. DarioDe Blasi che ha saputo trarre il massimo da questi atleti pur non nel fiore dei loro anni; il massaggiatore Giacinto Capuano, sempre pronto ad intervenire in campo nei piccoli traumi di gioco; il dott. Fabio Arpa che ha sapientemente ricucito i cocci dei vari infortuni e tutti i dirigenti nelle loro varie mansioni a cominciare da Pino D’Oria, in arte Cargassa, Antonio Ciracì, Ciro Guarini, Cosimo Brac, Mario Orsini, Francesco D’Ambrosio, per finire con Giovanni, Michele, Maurizio e la mascotte della squadra il piccolo Riccardo Gemma.

Angelo Candita addetto stampa e poi i veri protagonisti di questa impresa: Danilo De Bonis e Pierpaolo Gemma che hanno creduto e portato avanti questo progetto contro lo scetticismo generale che aleggiava intorno, unendo le forze di anni di esperienze e di vari campionati vissuti al vertice.

 

Un saluto e ringraziamento particolare naturalmente va al main-sponsor Win Time nella persona del suo titolare Antonio Distante che ha accolto con fiducia questa proposta dando il suo fattivo contributo alla realizzazione di questo sogno che è divenuto realtà. A lui e a tutti gli sponsor che ci hanno sostenuto un sentito grazie.

 

Ma il campionato non è finito e tutti quanti hanno voglia di non tirarsi ancora indietro. Il prossimo impegno del Futsal Win Time sarà sabato 18 marzo 2017 alle ore 18,00, per la diciottesima giornata, settima del girone di ritorno, al palazzetto dello sport comunale di Ruffano contro la squadra di casa del Ruffano calcio a 5 per tentare di allungare ancora il record di vittorie. Per contro la squadra leccese vorrà tentare la scalata ai posti che le consentirebbero di disputare i play off.

Come sempre che vinca lo sport.

 

Per risultati completi e classifiche vi rimandiamo alla pagina facebook ufficiale della squadra: “Futsal WIN TIME”.

 

Angelo Candita

addetto stampa Futsal Win Time