UNDER 21, LA VITTORIA SUL CAPURSO VALE IL 2° POSTO

By
Updated: novembre 16, 2015
U21, Futsal Capurso - Santos Club

Futsal Capurso-Santos Club 5-6

 

Futsal Capurso: Rafaschieri, Pugliese, Zingaro, Di Bisceglie, Smaldini, Cosola, Paci, Volpe, Dammacco, Ladisa, Nitti, Ciaramitaro. Allenatore: Gianluigi Iurino.
Santos Club: Ricchiuti, Uva, Mugeo, Cassanelli, Amato, Brescia, G. Preziosa, Dell’Olio, Hadji, F. Preziosa, Di Fazio. Allenatore: Mauro Tritto.

Arbitro: Tessa (Barletta) Crono: Chimienti (Bari)

Reti: 9’12” Cassanelli, 10’28” Volpe, 17’08” rig. Mugeo, 21’12” Ciaramitaro, 21’45” Cassanelli, 23’15” Ladisa, 26’04” Zingaro, 31’05” Mugeo, 33’10” Di Fazio, 34’26” Mugeo, 37’49” Di Bisceglie.
Ammoniti: Cosola, Nitti, Volpe, Uva, F. Preziosa.
Espulsi: Amato e Paci al 9’00” per reciproche scorrettezze; al 17’06” Pugliese (rosso diretto); al 31’04” espulso Cosola per doppia ammonizione.

Note: al 15’57” Zingaro sbaglia un tiro libero; al 18’04” Rafaschieri respinge tiro libero a Uva.

 

Quinta vittoria stagionale per la compagine Santos Club Under 21 che batte a domicilio il Futsal Capurso con il risultato di 6-5 e sale al secondo posto in classifica.

 

Al palasport di Valenzano va in scena una gara gradevole, ricca di emozioni e combattuta fino agli ultimi secondi di gara. Il tecnico Mauro Tritto, che deve fare i conti con diverse indisponibilità, schiera inizialmente il quintetto formato da Ricchiuti, Uva, Mugeo, Cassanelli e Amato.

 

La prima metà di gara è a senso unico: tra il 1° e il 10°, infatti, il Santos Club produce numerose manovre offensive, ma non le concretizza a dovere. Dopo il primo squillo di Mugeo (sassata di prima intenzione, fuori di un soffio), Amato e Cassanelli prima mancano il tap-in sotto porta, poi sbattono due volte sull’estremo locale Rafaschieri.
Il gol è nell’aria: al 7’52” Mugeo sfiora il vantaggio con un’insidiosa conclusione che si spegne fuori di poco, che arriva comunque al 9’12” con il laterale Davide Cassanelli, che firma il vantaggio con un preciso diagonale dalla banda destra.

 

Al 9° il Santos Club perde il pivot Davide Amato, spedito anzitempo sotto la doccia per un attimo di nervosismo che ha anche visto protagonista il barese Paci. Un’altra tegola, dunque, per mister Tritto, già con gli uomini contati: l’unico pivot disponibile rimane Gigi Dell’Olio (non al meglio però a causa di un acciacco) ma il trainer biscegliese decide di preservarlo, almeno inizialmente, adattando così in quel ruolo il centrale Mounir Hadji.

 

Tuttavia con l’espulsione di Amato i gialloblu perdono un importante punto di riferimento in avanti: ne approfittano i padroni di casa che prima al 9’24” impegnano l’estremo biscegliese Alex Ricchiuti con un tiro di Zingaro, poi al 10’28” siglano la rete dell’1-1 in tap-in con Volpe.
Momento di difficoltà per il Santos Club che esaurisce il bonus infrazioni, ma non si disunisce e insidia due volte la porta avversaria con le conclusioni di Hadji, intervallate dalle manovre offensive del Futsal Capurso ad opera di Zingaro e Ladisa.

Al 15’57” i gialloblu commettono la sesta infrazione, ma Zingaro non ne approfitta, calciando troppo a lato.

 

Scampato il pericolo, il centrale Ivan Uva suona la carica con una sassata respinta da Rafaschieri, mentre nei secondi successivi i padroni di casa commettono la quinta infrazione. Al 17’06” i locali restano nuovamente in momentanea inferiorità numerica: nel tentativo di salvare in scivolata sulla linea di porta una conclusione a botta sicura di capitan Gianluca Preziosa, Pugliese tocca il pallone con un braccio. Il penalty è trasformato con freddezza da Giulio Mugeo: 1-2.

 

Al 18’03” il Santos Club ha una nuova chance da fermo per allungare il divario sugli avversari: Ivan Uva si procura e s’incarica della battuta del tiro libero, ma deve fare i conti con la pronta respinta di Rafaschieri. Nell’ultimi 80” prima dell’intervallo i locali spingono per il pari con i tentativi di Pugliese, Smaldini, Ciaramitaro e Di Bisceglie.

 

Nella ripresa subito due occasioni per il Santos Club con Uva (che deve fare i conti con i riflessi dell’estremo locale) che subisce però la rete del 2-2 firmata da Ciaramitaro, ben servito da Nitti al 21’12”. Passano appena 33” e i gialloblu trovano la rete del 2-3 con un nuovo diagonale dalla banda destra dello scatenato Cassanelli, una delle liete note di giornata.
Un minuto dopo il team allenato da mister Tritto sfiora la quarta rete con i tentativi di Mugeo (che anticipa l’estremo avversario in uscita con un pallonetto alto di un soffio) e di Cassanelli (azione fotocopia dei due realizzati in precedenza, ma che stavolta non trova l’angolo giusto).

 

I biscegliesi non riescono a chiudere la pratica e il Futsal Capurso nel giro di meno 180” capovolge la situazione, portandosi sul 4-3 con una bella giocata di Ladisa e con Zingaro (sugli sviluppi di un calcio di punizione), l’elemento più pericoloso del roster barese.

 

Mister Tritto corre ai ripari, inserendo un pivot di ruolo, ovvero Dell’Olio, subito pericoloso intorno al minuto 29 con una conclusione che impegna seriamente Rafaschieri. I biscegliesi si rendono pericolosi anche con i tentativi di Mugeo e Uva (due volte), il quale deve rimandare nuovamente la vittoria nel suo personale duello con Rafaschieri.

 

Al 31’04” l’episodio chiave del match: Cosola, già ammonito, commette fallo sulla banda sinistra a pochi passi dall’area di rigore e riceve un inevitabile cartellino rosso. Della battuta s’incarica Giulio Mugeo che d’astuzia calcia sul primo palo, beffando il portiere barese.
L’ingresso di Dell’Olio, ancora pericoloso in area, incide sul match visto che riesce a dare maggiore profondità al team gialloblu.

 

La svolta definitiva del match arriva a 6’50” dal termine quando l’estremo gialloblu Saverio Di Fazio esce palla al piede, brucia in velocità il barese Ciaramitaro a centrocampo, scambia con Gigi Dell’Olio sulla banda destra e lascia partire un preciso e forte conclusione in area avversaria che fa letteralmente scoppiare di gioia tutta la panchina biscegliese.

 

Il Santos Club vuole chiudere la gara ma Ivan Uva vede sventarsi nuovamente la gioia del gol dall’estremo Rafaschieri. La rete del 4-6, arrivata al 34’26” con Giulio Mugeo che con un pallonetto completa la sua tripletta, sembra spianare definitivamente i gialloblu verso il quinto successo in campionato, ma non è così visto che che nell’ultimo quarto di gara i baresi spingono con il quinto di movimento.

 

L’estremo Di Fazio è ancora protagonista indiscusso nel finale, con due interventi importanti su Ladisa e Zingaro, ma nulla può sulla rete del 5-6 messa a segno al 37’49” da Di Bisceglie. La gara è combattuta fino all’ultimo secondo di gara: il Futsal Capurso cerca disperatamente la rete del pari, ma le chance più nitide capitano ai biscegliesi che falliscono due volte il match point con due conclusioni da lontano di Cassanelli a porta sguarnita.

Negli istanti successivi arriva il triplice fischio finale che consente, pur con una gara in più disputata, di superare il Futsal Barletta e di salire a quota 16 punti, a due lunghezze dalla capolista Salinis.

 

NICOLA COLANGELO

ADDETTO STAMPA ASD SANTOS CLUB